Mioma e concepimento
Se una donna durante una ecografia all'addome riscontra una crescita di un mioma da 3 mm a 4 cm in un anno, nel caso in cui sia alla ricerca di una gravidanza, è consigliabile l'asportazione? Nel caso andrebbe fatta prima o dopo l'isterosalpingografia?

In questi casi conviene fare prima l'isterosalpingografia, che potrebbe rivelare anche dei difetti tubarici oltre che dell'utero. Per quanto riguarda invece il mioma, 4 cm non è di per sè una dimensione che obbliga ad un intervento chirurgico. L'indicazione all'intervento dipende, per queste dimensioni, più dalla sua localizzazione. Se, infatti, dovesse essere molto vicino alla cavità converrebbe probabilmente rimuoverlo prima di una eventuale gravidanza.